Autobus urbani



Tutte le città offrono un servizio di autobus urbani. Bisogna valutare città per città il mezzo più comodo per spostarsi. Ad esempio a Kyoto gli autobus urbani sono fondamentali, mentre la metropolitana è quasi "inutile".
Al contrario a Tokyo la metropolitana è molto più comoda degli autobus, dei quali potrete fare comodamente a meno.
Le piccole città invece, tipo Nikko o Nara, non hanno metropolitana e quindi il servizio di autobus urbani è l'unico per potersi spostare.
Gli autobus hanno 2 porte, una davanti e una circa a metà. Si entra solamente da una delle due (a Kyoto da dietro) e si scende dall'altra.
Per gli autobus urbani non esiste un biglietto a tempo come qua in Italia, ma si paga ogni volta la singola tratta. Si sale e se c'è la tariffa unica (ad esempio a Kyoto) si paga il dovuto prima di scendere, inserendo le monete in un'apposita macchinetta. Se invece il costo del biglietto è proporzionale alla distanza percorsa, dovrete ritirare un bigliettino quando salite, il quale vi servirà per sapere quanto pagare quando dovete scendere. Infatti sopra l'autista c'è un tabellone luminoso con indicati tutti i prezzi delle varie fermate. Come per la metropolitana c'è la possibilità di acquistare un abbonamento.