Le Olimpiadi in Giappone



I primi giochi olimpici in terra nipponica dovevano svolgersi nel 1940. Il Giappone si era aggiudicata entrambe le edizioni. Olimpiadi estive a Tokyo (XII edizione) e quelle invernali a Sapporo (V edizione). A causa però del conflitto sino-giapponese, le sedi furono cambiate in Helsinki e Sankt Moritz. Poi però con lo scoppio della Seconda Guerra Mondiale le due edizioni delle Olimpiadi vennero definitivamente cancellate. Il Giappone però si rifece organizzando i XVIII Giochi Olimpici Estivi a Tokyo dal 10 al 24 ottobre del 1964. Nello stesso anno (proprio per i giochi) fu inaugurata la prima tratta del Tokaido Shinkansen tra Osaka e Tokyo.
A Tokyo si possono trovare ancora degli stadi utilizzati nel 1964 come lo Yoyogi National Gymnasium e il Nippon Budokan.

Il 1972 i Giochi Olimpici sbarcano per la seconda volta nell'arcipelago giapponese, e questa volta sull'isola di Hokkaido e più precisamente a Sapporo, dove vennero organizzati gli XI Giochi Olimpici Invernali. I giochi si svolsero dal 3 al 13 febbraio 1972. Famosissimo il trampolino del salto con gli sci, dove sullo sfondo si vede la città di Sapporo.

Passano altri 16 anni e nel 1998 è la volta di Nagano, che ospitò i XVIII Giochi Olimpici invernali dal 7 al 22 febbraio del 1998. Per uesti giochi fù costruita appositamente la linea Hokuriko Shinkansen, che collega la capitale a Nagano, poi prolungata nel 2015 fino a Kanazawa.

Il 7 Settembre 2013 a Buenos Aires si sono svolte le votazioni per assegnare le Olimpiadi estive del 2020. La manifestazione è stata assegnata a Tokyo che ha battuto la conocrrenza di Madrid e Istanbul. Le Olimpiadi si svolgeranno dal 25 Luglio al 9 Agosto 2020.

I loghi di tutte le edizioni

     


Link utili

Sito ufficiale della candidatura di Tokyo 2020